Convegno Nazionale AIIC

Articolo: MODELLO DI PIANO DI RINNOVO TRIENNALE

MODELLO DI PIANO DI RINNOVO TRIENNALE

AFFILIAZIONE non affiliato AUTORE PRINCIPALE Ing. Mezzatesta Vincenzo VALUTA IL

AFFILIAZIONE
non affiliato

AUTORE PRINCIPALE
Ing. Mezzatesta Vincenzo

VALUTA IL CHALLENGE[ratingwidget]

GRUPPO DI LAVORO
Ing. Mezzatesta Vincenzo – non affiliato, siena
P.I. Di Vuolo Gaetano – non affiliato, siena

AREA TEMATICA
Gestione delle tecnologie biomediche: dati, modelli, risultati

ABSTRACT
ESTAR e AOUS per “azzerare” le apparecchiature con età > a 10 anni, hanno implementato un modello per favorire la disponibilità di nuove apparecchiature (ready-to-use) nelle annualità del Piano di Rinnovo triennale delle apparecchiature sanitarie.
Il modello mette in relazione due aspetti della programmazione:
1. Quali apparecchiature sostituire e l’anno in cui devono essere fisicamente sostituite;
2. Quando iniziare le attività necessarie all’acquisto delle apparecchiature per avere l’installazione entro l’anno previsto al punto 1.
In una prima fase il modello definisce un Indice di Priorità Tecnica del Rinnovo IPTR, somma di 4 indici specifici:
• Obsolescenza, stima l’obsolescenza tecnologica in relazione alla vita media della tipologia di apparecchiatura;
• Manutenibilità, correlato alla capacità di poter riparare l’apparecchiatura in caso di guasto sulla base della disponibilità dei ricambi;
• Affidabilità, definito come incidenza del numero di guasti dell’apparecchiatura rispetto alla media dei guasti di quella specifica tipologia;
• Criticità, correlato al livello di rischio sul paziente e sull’organizzazione in caso di mancato funzionamento.
Ordinando l’elenco di apparecchiature in ordine decrescente di IPTR, si attribuisce l’anno di sostituzione definito come Cluster di Sostituzione Tecnica CST, in base al budget annuale pari al 10% del valore di rinnovo del parco installato, valutando il costo di rinnovo cumulato delle apparecchiature fino al raggiungimento del budget.
Nella seconda fase, il modello elabora un Indice di Procurement e Complessità d’Installazione IPRI, somma di 2 indici specifici:
• Procurement, correlato alla complessità delle procedure di acquisizione svolte dalla centrale di committenza ESTAR e alle tempistiche di disponibilità delle stesse;
• Complessità d’Installazione, che pesa la complessità dell’installazione dell’apparecchiatura nelle tempistiche di messa in uso.
Il valore dell’Indice IPRI definisce il tempo necessario per la disponibilità all’uso della nuova apparecchiatura, in modo da rispettare l’annualità di sostituzione del CST. In base al valore assunto dall’IPRI, si ottiene un Cluster di Programmazione del Rinnovo CPR, che indica in quale annualità iniziare le procedure di acquisizione per le apparecchiature.
Per ogni apparecchiatura si avranno quindi due Cluster, il CST che indica in quale anno deve essere fisicamente sostituita e il CPR che indica in quale anno occorre predisporre le procedure di acquisizione.

 

 

Torna su »

Torna in alto