Convegno Nazionale AIIC

MINDRAY BENEHEART D60

AFFILIAZIONE
mindray

AUTORE PRINCIPALE
Michele Rusconi

VALUTA IL CHALLENGE

Vota

GRUPPO DI LAVORO
Michele Rusconi – mindray, trezzano sul naviglio

AREA TEMATICA
Innovazione (prodotti e servizi)

ABSTRACT
BeneHeart D60: Monitor/Defibrillatore di nuova generazione con sistema per ecografia Point-Of-Care integrato
Beneheart D60 è un dispositivo di ultima generazione progettato per la defibrillazione esterna e interna, la cardioversione sincronizzata e la defibrillazione semiautomatica (DAE). Inoltre, offre anche la possibilità di stimolazione esterna non invasiva, feedback della rianimazione cardio polmonare RCP ed il monitoraggio di ECG, Respiro, SpO2, NIBP, IBP, Temperatura e CO2.
Beneheart D60 non è solo di un defibrillatore/monitor, ma anche una macchina ECG a 12 derivazioni, un sistema per ecografia Point-Of-Care, un termometro auricolare a infrarossi ed una serie strumenti di avviso precoce e punteggio.
Grazie alla sonda ecografica Phased array di cui può essere dotato, Beneheart D60 è in grado di:
– Identificazione del trauma passo dopo passo
– Le immagini di riferimento aiutano a individuare rapidamente le anomalie grazie al confronto delle scansioni
– Le guide operative mostrano come posizionare correttamente la sonda
– Immagini di alta qualità con una risoluzione eccellente per un processo decisionale accurato
– Supporta l’esame del cuore, dei polmoni e dell’addome, senza necessità di trasportare altre sonde
Un defibrillatore contiene una grande quantità di dati: non solo quelli relativi al paziente che interessano al personale medico, ma anche quelli relativi allo stato del dispositivo che i responsabili devono conoscere. In passato, a causa della mancanza di soluzioni sistematiche, era difficile gestire in modo efficace e completo tali informazioni e il defibrillatore era diventato così un “silos di dati”. Le soluzioni IT di M-Connect™ sono progettate per aiutarti a risolvere questo problema:
Beneheart D60 non solo può inviare i dati del paziente al servizio CMS in remoto tramite 4G, ma può anche collegare il pad medicale tramite Wi-Fi o Bluetooth per inviare i dati al sistema ePCR.
I dati del paziente di pre-arrivo come i segni vitali in tempo reale, il report a 12 derivazioni e il report ultrasuoni possono essere inviati all’ospedale di destinazione quando il paziente è in fase di trasporto.

 

 

Torna su »

RICERCA LIBERA
AIIC AWARDS 2024 – RICERCA ABSTRACT E VOTA

Città:

Istituto: 

Autore: 

VIDEO DEL CONVEGNO
SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

Viale Tiziano, 19 – 00196 Roma
Tel.: 06328121
infoaiic2024@ega.it

Torna in alto