AIIC AWARDS 2023

MIND THE SCORE: UNO SCORE PER IL CORRETTO SCORRIMENTO DELLE LISTE DI ATTESA

AFFILIAZIONE
azienda ospedaliera di alessandria

AUTORE PRINCIPALE
Ing. Bellini Roberta

VALUTA IL CHALLENGE

Vota

GRUPPO DI LAVORO
Ing. Bellini Roberta – azienda ospedaliera di alessandria, alessandria
Dr.ssa Bollano Angelica – azienda ospedaliera di alessandria, alessandria

AREA TEMATICA
Innovazione (prodotti e servizi)

ABSTRACT
Le problematiche legate al recupero delle liste d’attesa createsi nel periodo post emergenza Covid-19, hanno richiesto la definizione di modalità specifiche per il recupero delle liste di attesa. In conformità al documento Ministeriale “Linee di indirizzo per il recupero delle prestazioni sanitarie non erogate in ragione dell’epidemia da SARS-COV-2”, sono state introdotte nell’AO modalità e criteri di governo delle liste d’attesa chirurgica, rendendo tale processo quanto più possibile efficiente ed equo, integrando ai fattori presi in considerazione anche un punteggio di priorità (score), che oltre alla Classe di Priorità (A,B,C,D) assegnata dallo specialista, tenesse in considerazione anche la data di inserimento in Lista di Attesa (ovvero il tempo trascorso in lista).
L’ordinamento dei pazienti in lista in base a questo score, in grado di coniugare sia l’aspetto di urgenza (definito dalla classe di priorità) sia l’aspetto temporale (espresso dal tempo già trascorso in lista d’attesa) garantisce trasparenza di gestione, equità di accesso e soprattutto criteri oggettivi e uniformi. Lo score applicato è il seguente:
Score i = TdAi (Tempo massimo previsto dalla classe di priorità meno urgente/Tempo massimo previsto dalla classe di priorità i)

In questo modo, i pazienti che attendono dallo stesso numero di giorni avanzano nella lista di attesa a velocità differenti in accordo con la propria classe di priorità; tale velocità di avanzamento, inoltre, è proporzionale alla gravità complessiva della specifica lista di attesa. È rapportata alla classe di priorità “minima” effettivamente presente in lista in modo da garantire un avanzamento proporzionato anche per i pazienti con priorità inferiore che diversamente rischierebbero di “scivolare” negli ultimi posti della lista.
Inoltre nel caso di pazienti oncologici, in accordo alle linee guida regionali, è stato aggiunto un fattore correttivo pari a 1,5 che viene moltiplicato alla formula sopra riportata.
Tale score è disponibile sul sistema informatizzato di gestione delle liste di attesa chirurgiche (Trakcare) e attraverso report di BI aziendale. Inoltre viene fornita una lista di aggiornamento automatico quotidiano dal Controllo di Gestione che consente la visualizzazione della lista secondo l’ordinamento per score.
Settimanalmente il Gruppo di Programmazione aziendale verifica il rispetto dello score dei pazienti inseriti in lista operatoria dalle varie specialità chirurgiche.

 

 

Torna su »