Convegno Nazionale AIIC

Articolo: INGEGNERIZZAZIONE DEL PROCESSO DI ASSEGNAZIONE DELLE TECNOLOGIE SANITARIE (IPATS): VALUTAZIONE MULTIFATTORIALE PER LA DISTRIBUZIONE STRATEGICA DEI MAMMOGRAFI DIGITALI E DIGITALI DUAL ENERGY SUL TERRITORIO DELLA REGIONE SARDEGNA.

INGEGNERIZZAZIONE DEL PROCESSO DI ASSEGNAZIONE DELLE TECNOLOGIE SANITARIE (IPATS): VALUTAZIONE MULTIFATTORIALE PER LA DISTRIBUZIONE STRATEGICA DEI MAMMOGRAFI DIGITALI E DIGITALI DUAL ENERGY SUL TERRITORIO DELLA REGIONE SARDEGNA.

AFFILIAZIONE ares sardegna AUTORE PRINCIPALE Ing. Artizzu Viviana Ersilia Teresa

AFFILIAZIONE
ares sardegna

AUTORE PRINCIPALE
Ing. Artizzu Viviana Ersilia Teresa

VALUTA IL CHALLENGE[ratingwidget]

GRUPPO DI LAVORO
Ing. Artizzu Viviana Ersilia Teresa – ares sardegna, cagliari
Ing. Balloccu Martina – ares sardegna, cagliari
Ing. Meloni Carla – ares sardegna, cagliari

AREA TEMATICA
Esperienze innovative di procurement

ABSTRACT
Nell’ambito dell’offerta sanitaria pubblica, la diagnostica senologica mammografica e di screening rappresentano uno degli strumenti fondamentali non solo per consentire una diagnosi precoce del tumore al seno, ma anche per seguire la donna nel percorso di cura.
In ambito regionale, l’Ingegneria Clinica ha espletato una gara per l’acquisizione di 9 mammografi digitali e di 3 mammografi digitali Dual Energy.
Per definire le assegnazioni è stata effettuata un’analisi sull’obsolescenza del parco macchine, individuando come prioritaria la sostituzione delle apparecchiature di vecchia concezione analogica.Sono stati previsti, inoltre, dei quantitativi opzionali e pertanto è stato necessario mettere in atto un processo di valutazione strategica che consentisse di distribuire le tecnologie in modo omogeneo sul territorio. L’obiettivo del lavoro è di presentare il Processo IPATS che consiste in una valutazione multifattoriale che tiene conto: dell’obsolescenza, dei centri classificati come Breast Unit, delle richieste di tecnologie delle U.O. e della distribuzione demografica delle donne con età maggiore di 40 anni. La mammografia Dual Energy rappresenta un’innovazione nell’imaging del carcinoma mammario, combinando l’esame standard con l’utilizzo del mezzo di contrasto.L’assegnazione ha tenuto conto anche delle dotazioni delle Aziende Regionali non ricomprese nel fabbisogno iniziale, al fine di garantire un’offerta sanitaria uniforme nel territorio.Suddividendo il territorio in tre fasce e unendo l’installato alle nuove assegnazioni, è emerso che la tecnologia Dual Energy è presente in egual misura al nord e al sud mentre il centro vede la presenza di un unico mammografo. Applicando il modello proposto, sono state individuate due possibili soluzioni di allocazione dell’opzione del Lotto 2: la prima prevede il potenziamento del centro Sardegna, la seconda, un ulteriore incremento delle dotazioni del Sud Sardegna considerando l’alta concentrazione di popolazione femminile target.
Il progetto ha consentito altresì di proporre la sostituzione di ulteriori 5 apparecchiature obsolete nelle Aziende Sanitarie mediante le opzioni del Lotto 1 mammografi digitali con tomosintesi. Infine, confrontando i risultati definiti con il presente progetto, con i dati forniti da Confindustria del 2023, si evince che nel territorio Sardo, i mammografi convenzionali con età maggiore di 10 anni, saranno completamente sostituiti, determinando un rinnovo importante del parco tecnologico.

 

 

Torna su »

Torna in alto